Le "rune" sono segni di scrittura nell'alfabeto dei popoli nordici e gli elfi i piccoli geni dell'aria nella mitologia nordica. Come Elfa desidero comunicare parole di saggezza, pace e solidarietà fra i popoli, aiutare le persone a ritrovare se stesse, ad avere più autostima e a vivere meglio la loro vita. Occorre iniziare e terminare la giornata con un sorriso. Amare sempre appassionatamente l'esistenza e le persone che incontri sul tuo cammino.

domenica, dicembre 25, 2005

Tornare bambini

Il Natale è una festa che ho sempre amato fin da quando ero piccola e ricordo ancora la gioia con cui scrivevo le letterine a Gesù bambino promettendogli di essere buona e aspettando il suo arrivo nella notte più bella dell’anno …un bambino che nasce al freddo in una grotta con gli angeli che cantano “gloria in cielo e Pace in terra”. Ora i bambini sembrano aspettare solo Babbo Natale con i suoi regali e la poesia del presepe sembra svanire, fortunatamente non per tutti è così perché sarebbe veramente triste.
Da diversi anni amo trascorrere la veglia di Natale a San Lorenzo, nell’austera Basilica fondata a Firenze dai Medici, è una notte magica e il rito è molto bello con il Bambinello e il Vangelo che passano di mano in mano prima della celebrazione della S. Messa. Alla fine della liturgia tutti scendono nella Sala Donatello, sotto la basilica, per vedere la mostra dei presepi fatti dai bambini delle scuole, dalle materne alle medie. La semplicità è la parola d’ordine, molti sono costruiti con materiale di riciclo, flaconi del detersivo, bottiglie dell’acqua minerale, carta, gusci d’uovo, pasta… Uno carinissimo aveva i personaggi fatti con le mollette da bucato appese a dei fili, che fantasia!
Amo guardare quei presepi semplicissimi esposti a fianco a dei presepi meravigliosi costruiti da mani adulte, alcuni super meccanizzati con giochi di luce incredibili e la mia preferenza va a loro, a quelli nati dalle mani dei più piccoli, che hanno un sapore di spontaneità. Carolina e Giovanna, due delle bimbette che seguo al catechismo sono scese con me a vedere i presepi, non hanno sonno e sono eccitate all’idea che ad aspettarle c’è la cioccolata calda servita con pandoro e panettone, perché la tradizione a San Lorenzo è anche questa: vedere i presepi gustando la cioccolata e scaldandosi per affrontare poi di nuovo il freddo della notte.
Quando arrivo a casa sono quasi le due, ma sono felice e metto il mio Bambinello al suo posto nel cestino di paglia, poi si scartano i regali anche se per me ogni Natale il regalo più bello è sempre l’arrivo di quel Bambinello che viene a portare luce e speranza, Pace a tutti.
Cari amici che mi leggete, tanti auguri di Buon Natale e Pace a tutti voi, cercate sempre di restare un po’ bambini, è il modo migliore per vivere questa festa. Condividete la vostra gioia con chi amate, in questo giorno dite alle persone care quanto le amate e non solo con un regalo, è più importante farlo capire con un abbraccio, un bacio, un sorriso, una carezza sui capelli, proprio come si fa con i bambini…

8 Comments:

Anonymous irago said...

Ciao tesora!!! Grazie mille per gli auguri! Io sono arrivato un po' tardino mi sa:P Bello anche il tuo post! Ognuno sente il Natale alla propria maniera...è la festa di tutti...:) Ti auguro un felice S.Stefano e un Felice anno nuovo! Ciao Elfa!! Un bacio e un abbraccio grandissimo!!!!!:D

12:43 AM

 
Anonymous nicola said...

ciao elfa ti auguro un anno ricco di gioie e di incontri con i tuoi bambini del catechismo, insegnagli a vivere il Natale con lo stesso spirito che hai tu; bisogna dare sempre più valore ai sentimenti...

3:01 PM

 
Anonymous Baby said...

Ciao Elfa, buone feste. Ti ringrazio per il commento del tuo amico Nicola, molto gentile. Un caro saluto ad entrambi. Baby

9:31 PM

 
Anonymous terrycrow said...

ciao, ho un messaggio da parte di Edera, si ritira dai blog, ma per chi desidera contattarla la si puo' trovare in Secondlive, dove sta costruendo Ederas'Word ,e dove si puo' interagire in tempo reale, il suo nome di riferimento é Edera Kenzo, e se entri non ti preoccupare bisogna dare numero carta di credito per la registrazione, ma non prendono soldi, se vuoi saperne di piu' vai in Diario di un Magister e li troverai nel suo articolo scritto il 09. dicembre proprio su questo mondo virtuale il link di seconlive.Noi siamo già li :)
bacione
terrycrow

7:39 PM

 
Anonymous Associazione Culturale Alma said...

Grazie Elfa! Come sempre i tuoi articoli hanno il potere di commuovere e, personalmente, mi danno un senso di "nostalga". Ti auguro tutto il bene di questo mondo e un felicissimo 2006!!!
Un bacio. Augusta e tutto lo staff di ALMA.

11:39 AM

 
Blogger elfo said...

Ciao Elfa, scusa la mia prolungata assenza, ma la malattia mi ha costretta a letto per qualche giorno e poi ho lavorato. Grazie della visita e degli auguri che ricambio di tutto cuore. Forse per quelli di Natale sono un po in ritardo ma per l'anno nuovo sono ancora in tempo. Che il 2006 ti porti tanta gioia e salute.
Saluti anche a Nicola e un grazie per il commento. Bacioni

7:23 PM

 
Anonymous Baby said...

Ciao Elfa, volevo solo augurarti nel cammino del 2006 di essere sempre attenta e disponibile verso tutto ciò che troverai. Un bacio Baby

10:04 PM

 
Anonymous Anonimo said...

ciao mi hai molto colpito come faccio per entatre in secod lafe e parlare con te? grazie baci. impavida@tin.it

4:27 PM

 

Posta un commento

<< Home